LE CONTRADDIZIONI SONO OVUNQUE 1975-2014

“Quest’opera può esporre solo il suo medium obsoleto in un destino di misteriosa decadenza. Il rifiuto della sua esposizione in generale come interruzione è uno strumento, un punto di vista particolare e di parte, che può liberare la promessa dell’opera e...

PASSAGGIO AL LAVORO VIVO

SUL DECLINO DELL’ARTE D’AVANGUARDIA 1. “Die Kunst, das ist, Sie erinnern sich, ein marionettenhaftes, jambisch-fünffüßiges und – diese Eigenschaft ist auch, durch den Hinweis auf Pygmalion und sein Geschöpf, mythologisch belegt – kinderloses Wesen.” (Paul...

L’IMPRESA 1, 2012

1. L’artista senza nulla vede a distanza un fondo. Esiste un’arte senza nulla, senza qualcosa, che non dovrebbe essere e che tuttavia permane? L’artista si accorge allora che la non-arte, il senza qualcosa, non è rivelazione di un senza ma di un qualcosa. Terribile è...

GREENBERG E TRONTI

Essere realmente fuori? 1. Lottare contro se stessi Alla seconda metà degli anni sessanta risalgono due brevi scritti che chiedono oggi di essere riletti e accostati. L’incontro estremo che come artista voglio favorire è quello tra Clement Greenberg, il più celebre...