Il tatuaggio e la rete

L’articolo di Alberto Olivetti per il secondo numero della rivista Luoghi comuni (Castelvecchi Editore), dedicato alla figura e alla funzione simbolica del tatuaggio nella sua intersezione con le reti digitali, alla cui rappresentazione dell’identità esso sembra partecipare e conformarsi

Il primo incontro con Andrea Camilleri

Una lettura che avvolge e fascia, afferra e trasporta in un caleidoscopio di frasi, volti, luoghi e pensieri. Questo regalano i romanzi di Andrea Camilleri. Dal primo all’ultimo, attraversando la temporalità sinuosa del corso delle cose. Un articolo di Alberto Olivetti, tratto dalla rubrica “il divano” su “il manifesto” del 19 luglio, dedicato all’autore siciliano, in occasione della sua recente scomparsa

Un artista che muore giovane

Una riflessione di Alberto Olivetti circa la compiutezza e l’originalità dell’opera dell’artista che abbia incontrato la morte in giovane età. Un contributo per la sua rubrica settimanale “Il divano” su “il manifesto”

I Neoplatonici di Luigi Settembrini

Alberto Olivetti analizza e commenta lo scritto di Settembrini, che indaga l’animo umano attraverso il racconto di un amore immaginario vissuto nell’Atene antica. Un contributo per la sua rubrica settimanale “Il divano” su “il manifesto”

Anticomunismo e principio di libertà

Alberto Olivetti riporta e commenta un botta e risposta tra Carlo Antoni e Ranuccio Bianchi Bandinelli sull’interpretazione del concetto di libertà. Un contributo per la sua rubrica settimanale “Il divano” su “il manifesto”