Al tempo del coronavirus

La società globale, la nostra percezione del tempo e delle relazioni sono state sconvolte da un’emergenza sanitaria, figlia del nostro rapporto perverso con l’ambiente naturale, che mette in luce i profondi difetti del sistema in cui viviamo. Nel rapporto “surreale” con un nemico invisibile, assumiamo coscienza dei nostri limiti e della nostra fragilità