La Rassegna Stampa del CRS

La nostra selezione di articoli pubblicati tra il 15 e il 21 gennaio. INTERNAZIONALE: Conferenza di Berlino, Libia, Sahel, Congo, Gambia, Libano, Iran, Cina, Taiwan, Russia, UK, USA, Bolivia, Encuentro Plurinacional de las que luchan, cambiamento climatico. NAZIONALE: politica estera, geopolitica del petrolio, referendum sulla legge elettorale, elezioni in Emilia Romagna, Sardine, disuguaglianze e rapporto Oxfam, fuga dei cervelli, PD, sinistra, Carola Rackete, migranti, Egidio Tiraborrelli. CULTURE: algoritmi e politica, La rabbia e l’imbroglio, Critica alla ragione negra, il linguaggio della politica, economia e sensibilità, precariato, marxismo, Albert Camus, Tolo Tolo, Federico Fellini, Roma, ri-lottizzazione della Rai, Sanremo, donne di conforto, guerre e femminicidi, educazione di genere, l’inconsapevole identità esteriore, La Pantera, Dialogo sull’Albania, Emanuele Severino

Giustizia e legalità alla prova delle disuguaglianze. Il convegno

Il 23 e il 24 gennaio a Roma, presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università Roma Tre in via Ostiense 163, il convegno organizzato da Centro per la Riforma dello Stato e Studi sulla Questione Criminale.
Nel testo i dettagli sul programma. Le iscrizioni per partecipare sono aperte fino a lunedì 20 gennaio

Meno guerre, più democrazia

Lunedì 27 gennaio a Roma, presso la Sala Archivia in via della Penitenza 37, l’Assemblea annuale dei soci del CRS, dal titolo “Meno guerre, più democrazia”. Presiede Maria Luisa Boccia. Introducono Rita di Leo e Andrea Amato. Nella seconda parte, la presentazione delle attività del 2019 e dei programmi del 2020, e l’approvazione del bilancio

La democrazia che vogliamo

La riduzione del numero dei parlamentari dovrebbe essere uno strumento per restituire senso ed efficacia alla rappresentanza, e centralita al Parlamento. La legge elettorale proporzionale è la prima, essenziale, condizione per il bilanciamento tra partecipazione e rappresentanza. È inoltre indispensabile un progetto di regionalismo e di autonomie, coerente con l’impianto unitario della Repubblica e con i principi costituzionalmente garantiti di uguaglianza e solidarieta.
Riforme ineludibili per rendere il demos presente, dando voce a tutte le sue parti, e per restituire alla politica la capacita di progetto della societa.
Un documento politico del CRS