Inconscio sociale e immagine dell’altro. Nanorazzismo: il corpo notturno della democrazia in Achille Membe

L’incontro previsto per martedì 29 gennaio a Firenze, dal titolo “Nanorazzismo: il corpo notturno della democrazia in Achille Membe”, è rimandato a data destinarsi. L’incontro è parte del secondo ciclo di seminari dedicato all’intersezione tra psicanalisi e politica, organizzato da CRS Toscana, Fondazione per la critica sociale e Università Roma Tre, a cura di Massimo Cappitti, Roberto Finelli e Mario Pezzella. Vi comunichiamo che l’incontro previsto per martedì 29 gennaio a Firenze è rimandato a data da destinarsi., il nuovo incontro del Tema dell’incontro: “Adorno – Horkheimer e gli elementi di antisemitismo”. Relatore Rino Genovese

Infiniti Mondi – Utopia. La presentazione

Giovedì 14 novembre alle ore 16:30 presso la Biblioteca Casanatense a Roma, la presentazione dell’undicesimo numero della rivista bimestrale Infiniti Mondi, dedicato al concetto di utopia. Introduce Simone Oggioni. Coordina Michele Mezza. Relazione di Mario Tronti. Interventi di Maria Luisa Boccia, Francesca Brezzi, Gianni Cuperlo, Antonio Casu, Pietro Folena e Alberto Olivetti. Saluti di Lucia Marchi, Gianfranco Nappi e Massimiliano Amato

Hasta ahora, unidos no podemos

Seconda fumata nera per il governo rosso-viola di Spagna. A las Cortes Pedro Sánchez raccoglie 124 voti a favore, 156 contrari e 66 astensioni, quelle di Unidas Podemos, con cui le trattative per la formazione di un governo di coalizione si sono arenate su questioni d’incarichi e di programma. Ci sono ancora due mesi per allontanare lo spettro delle nuove elezioni di novembre, forse una manna inattesa per le destre, ma che non raccoglierebbero il favore della popolazione. Di Simone Furzi

Triunfo y enfrentamiento. La Spagna del dopo elezioni

I risultati delle votazioni anticipate dipingono un quadro politico dove il viola confluisce nel rosso e il blu s’imbrunisce fino a divenire nero. Il PSOE si afferma come forza guida del Paese e di una sinistra che supera una destra sempre più radicale. Il percorso per la formazione di un governo è però ancora costellato di dubbi e incertezze. Di Simone Furzi