Intelligenza artificiale applicata alla creatività, al lavoro e alla fruizione del cineaudiovisivo. Analisi, problematiche, ambiti e soggetti negoziali

Mercoledì 16 e giovedì 17 ottobre presso il Centro congressi Frentani a Roma, SLC CGIL e Scuola Critica del Digitale del CRS promuovono un seminario di studio dedicato all’uso dell’intelligenza artificiale all’interno dei lavori legati al settore cineaudiovisivo. Il seminario è basato sulla interazione tra esperti, sindacalisti, autori e lavoratori di imprese investite da nuovi processi. Presiedono e introducono Emanuela Bizi, Giulio De Petra, Riccardo Saccone, Elisabetta Ramat e Piero De Chiara. Relazioni di Giorgio De Michelis, Pasquale Caianello, Erik Lambert, Mimmo Rafaele, Teresa Numerico, Francesco Siliato, Michele Conforti e Umberto Carretti. Conclusioni di Fabrizio Solari

Intelligenza artificiale applicata alla creatività, al lavoro e alla fruizione del cineaudiovisivo. Analisi, problematiche, ambiti e soggetti negoziali

Slc Cgil e Scuola Critica del Digitale del CRS

Promuovono il seminario di studio

Intelligenza artificiale applicata alla creatività, al lavoro e alla fruizione del cineaudiovisivo.

Analisi, problematiche, ambiti e soggetti negoziali

16/17 ottobre

Centro congressi Frentani, via dei Frentani 4 – Roma

In quasi tutti i settori produttivi l’asimmetria informativa a vantaggio delle imprese che posseggono dati e potenza di calcolo aumenta continuamente, spesso comprimendo reddito e dignità del lavoro. In questa fase di trasformazione accelerata, la formazione critica e autonoma è uno strumento decisivo per consentire di negoziare le condizioni di lavoro e la ripartizione dei benefici.

Il settore dell’audiovisivo è un laboratorio di particolare interesse, sia perché utilizza in misura crescente gli algoritmi per la distribuzione e la produzione, sia perché appare evidente il rischio implicito nel loro orientamento esclusivo alla logica del profitto, che ha implicazioni sul lavoro creativo e sulla organizzazione del lavoro complessiva.

I promotori hanno progettato un ciclo formativo basato sulla interazione tra esperti, sindacalisti, autori e lavoratori di imprese coinvolte da nuovi processi.

Il seminario, riproducibile dopo la prima sperimentazione in altre città, sarà basato sulla interazione tra esperti, sindacalisti, autori e lavoratori di imprese investite da nuovi processi.

Al termine della fase di studio e approfondimento (16 ottobre dalle ore 10:00 alle ore 17:30) ci sarà un dibattito al quale sono state invitate a intervenire, insieme alla CGIL Confederale, CISL e UIL di categoria, associazioni professionali e istituzioni interessate al tema (17 ottobre dalle ore 10:00 alle ore 13:30).

 

Programma dei lavori:

Mercoledì 16 ottobre ore 10:00 – 17:30

Presiedono:

Emanuela Bizi – Segretaria nazionale Slc-Cgil

Giulio De Petra – Direttore Centro per la Riforma dello Stato

Riccardo Saccone – Segretario nazionale Slc-Cgil

 

Relatori e argomenti:

Ore 10:00 – 13:30

Giorgio De Michelis Professore di Informatica teorica e Sistemi informativi all’Università di Milano Bicocca

Scenari del cambiamento antropologico in corso nei rapporti tra le persone e tra le persone e la conoscenza. Big data e algoritmi nei processi di sviluppo locale e globale

Pasquale Caianiello Ricercatore Università dell’Aquila Dipartimento di Ingegneria Scienze dell’informazione e Matematica

Il rischio di costruire il futuro sul passato. Dialettica tra “coazione a ripetere” e proposte innovative

Erik Lambert Consulente di imprese e istituzioni esperto dei media

Scenario globale e locale dell’industria audiovisiva

Mimmo Rafele Sceneggiatore e regista

Cambiamenti nel lavoro creativo, possibili usi di supporti alla creatività, approcci diversi al tema dei diritti d’autore

 

Ore 13:30 – 14:30 intervallo pranzo

 

Ore 14:30 – 17:30

Teresa Numerico – Professoressa associata Università di Roma Tre Dipartimento Filosofia Comunicazione Spettacolo

Meccanismi di valutazione algoritmica, potere e orientamento del gusto

Francesco Siliato Docente di Sociologia dei processi culturali e comunicativi e di Cultura dei Media al Politecnico di Milano

Strumenti di misurazione degli obiettivi non economici delle performance

Michele Conforti – Regista televisivo

Nuovi modelli produttivi, come vi si collocano i committenti e i produttori locali, la regia, la postproduzione

Umberto Carretti Responsabile Slc del settore cineaudiovisivo

Cambiamenti nell’organizzazione del lavoro, cambiamenti nella negoziazione sindacale

 

Giovedì 17 ottobre ore 10:00 – 13:30

Elisabetta Ramat Responsabile autori Slc e Piero De Chiara – Esperto di media e telecomunicazioni, riassumendo i contenuti della prima giornata, introdurranno su:

Prime ipotesi di evoluzione delle prassi relazionali e negoziali nella situazione italiana, il ruolo del pubblico (istituzioni e imprese), condizionalità del sostegno pubblico

Sono stati invitati a intervenire: Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil, Anac, Anart, 100 Autori, Wgi, Aidac, Doc.It, Fidac, Federconsumatori, Aamod, Anica, Apa, Cna Audiovisivo, Ape, Confindustria RadioTv, Rai, Agcom, Ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione, Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo.

Conclusioni del segretario generale Slc Cgil Fabrizio Solari.

A conclusione del seminario è prevista una sessione di dibattito con interlocutori sindacali, associativi, controparti e istituzioni.

Gli interessati a partecipare possono segnalarlo all’indirizzo scuolacriticadigitale@gmail.it 

 

Qui il PDF della locandina

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share This