L’etica dei robot killer. Sviluppi, caratteristiche e conseguenze della guerra artificiale (video)

Disponibile il video del seminario online organizzato dalla Scuola Critica del Digitale del CRS e dal Forum Disuguaglianze e Diversità, tenutosi il 25 novembre 2020. Introduzione di Guido Noto La Diega. Relazioni di Teresa Numerico, Letizia Oddo, Stefano Quintarelli e Guglielmo Tamburrini. Coordinamento di Giulio De Petra

L’etica dei robot killer. Sviluppi, caratteristiche e conseguenze della guerra artificiale (video)
Mercoledì 25 novembre ore 17:30 – 19:30, il seminario online

L’etica dei robot killer.
Sviluppi, caratteristiche e conseguenze della guerra artificiale

 

Introduce: Guido Noto La Diega
Ne discutono: Teresa Numerico, Letizia Oddo, Stefano Quintarelli, Guglielmo Tamburrini 
Coordina: Giulio De Petra

 

Negli ultimi anni si assiste a crescenti pressioni per dare il via libera a sistemi di combattimento interamente automatizzati, noti come armi letali autonomi o ‘robot killer’. Esperti di intelligenza artificiale e robotica e organizzazioni non governative di tutto il mondo – Human Rights Watch e Stop Killer Robots in testa – si stanno opponendo strenuamente alla loro introduzione ma le Nazioni Unite sino ad ora non hanno adottato una posizione chiara al riguardo. La pandemia da coronavirus rischia di accrescere le tensioni già esistenti fra le potenze mondiali esistenti ed emergenti; è chiaro al contempo che, una volta scoppiata una guerra in cui si impieghino robot killer, la spirale delle ritorsioni diventerebbe incontrollabile. Conseguentemente, raggiungere un consenso sull’illegalità e sull’immoralità delle armi letali autonome non è mai stato così importante. Eppure, in tanti continuano a sostenere che sia possibile sviluppare robot killer che siano in grado di rispettare i diritti umani e i principi dell’etica. La retorica dell’intelligenza artificiale ‘etica’, da questo punto di vista, rischia di essere un pericoloso strumento ideologico che può essere sfruttato affinché applicazioni immorali dell’intelligenza artificiale – di cui i robot killer sono paradigma – possano essere implementate in uno spazio giuridico vuoto e in un contesto di inconsapevole accettazione sociale.

Qui il PDF della locandina

Qui il numero 7/8 2020 del rapporto periodico dell’Istituto di Ricerche Internazionali Archivio Disarmo (IRIAD) “La questione delle armi letali autonome e le possibili azioni italiane ed europee per un accordo internazionale”

Qui le slide della relazione di Guido Noto La Diega

Qui la mozione 1/01620 all Camera dei Deputati sul tema delle armi autonome, presentata nel 2017 da Stefano Quintarelli

Qui il video “Slaughterbots” di Stop Autonomous Weapons, mostrato in apertura del webinar

Ordine degli interventi:

  • Giulio De Petra da 00:00:00
  • Video “Slaughterbots” da 00:05:26
  • Guido Noto La Diega da 00:14:43
  • Guglielmo Tamburrini da 00:45:52
  • Letizia Oddo da 01:05:10
  • Stefano Quintarelli da 01:22:15
  • Teresa Numerico da 01:33:08
  • Dibattito e conclusioni da da 1:46:16

 

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share This