Per i 99 anni di Pietro Ingrao

Pietro Ingrao. Quando il prestigio, la vita di un uomo, il suo pensiero, il suo impegno politico e culturale contribuiscono alla valorizzazione di un territorio

Per i 99 anni di Pietro Ingrao

99ingraoIl 99^ compleanno di Pietro Ingrao ha costituito una importante occasione, una vera e propria vetrina, per valorizzare e promuovere il territorio della Provincia di Latina.

No, non è solo l’affetto, la stima ed il calore che si sono percepiti nelle 25 iniziative organizzate dai Comuni di Lenola, di Fondi, di Formia, di Gaeta e di Roccagorga, o anche nella straordinaria cerimonia del 30 marzo presso il Cinema Lilla di Lenola e poi al Concerto del Maestro Ambrogio Sparagna e del Coro Popolare; si è manifestato spontaneamente un sincero sentimento di riconoscenza verso un uomo che, partendo dalle terre di un piccolo paese arretrato – quale era Lenola agli inizi del ‘900 – ha contribuito in modo determinante alla crescita civile, politica e culturale dell’Italia.

E’ stato importate quindi recuperare il patrimonio storico, la memoria degli accadimenti di quanto accaduto nel secolo scorso nei nostri paesi ed aver approfondito il legame ed il contributo che Pietro Ingrao, nel suo impegno politico e poi Istituzionale, da Presidente della Camera, ha sviluppato nella sua attività verso i paesi ed i luoghi da cui si sono sviluppate le sue radici.

E’ bastato semplicemente rimuovere quella patina di polvere che si deposita sulle cose con il trascorrere del tempo per far emergere in tutta la sua bellezza il contributo di Ingrao alle lotte dei braccianti di Roccagorga nello “sciopero alla riversa” ed ai legami con i Sindaci e capipopolo dei Comuni “rossi” dei Monti Lepini; o il sostegno ai contadini che occupavano la ferrovia di Fondi, dove già forti erano le sue amicizie con i giovani intellettuali; o le prime esperienze di impegno culturale e politico maturate nel Liceo Pollione a Formia; o i legami profondi con i pochi antifascisti di Lenola che sfidavano con lui i proclami dei signorotti di paese e dei bigotti, fino alle splendide esperienze delle giunte di centro sinistra degli anni ’80; e persino la suggestione dei luoghi e del mare di Gaeta e dei paesaggi dei Monti Ausoni che hanno segnato in maniera indelebile la sua formazione poetica.

Ecco, è bastato dare un significato a tutto questo, è bastato dare un valore alla cosiddetta storia minore ed aver intrecciato quegli eventi allo scenario delle vicende tragiche e drammatiche del ‘900 italiano per creare un inaspettato interesse da parte di alcuni fra i maggiori quotidiani nazionali (La Repubblica, Il Mattino, l’Unità ed il Manifesto), ma anche nella stampa locale (Il Quotidiano Oggi Latina ed il Messaggero), che hanno dedicato ben 29 articoli alle iniziative, oltre ad una diffusa presenza sui siti Web istituzionali e sui social network di informazione nazionali e locali.

Abbiamo stimato in circa 5.000 le presenze alle iniziative realizzate nei cinque Comuni coinvolti; sono oltre 70.000 – di cui, ad oggi, ben 1.557 registrati – gli internauti che da tutto il Mondo e dalle maggiori città d’Italia si sono collegate alla pagina faceebok dedicata all’evento (99compleannopietroingrao).

Tutto questo è il risultato di un grande lavoro di squadra e di uno sforzo congiunto e collettivo profuso da tutti i Sindaci ed Assessori (e loro assistenti) dei Comuni promotori, dei Presidenti delle Associazioni e dei loro collaboratori, dei numerosi volontari ed operatori commerciali e turistici che hanno condiviso il progetto ed hanno lavorato per raggiungere un obiettivo comune.

Grazie a tutti ed ora rimbocchiamoci le maniche per realizzare il POLO CULTURALE PIETRO INGRAO a Lenola e per organizzare, il 30 marzo 2015, i festeggiamenti per i suoi 100 ANNI.

CLICCA QUI PER LEGGERE IL REPORT CON I NUMERI

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share This