Critica della ragione suprematista bianca

Dietro alle rivolte in seguito all’uccisione di George Floyd c’è la realtà di una società statunitense profondamente “razzializzata”, dove la comunità afro-americana soffre ormai in modo strutturale di forme inaccettabili di povertà e emarginazione. È il segno che il patto sociale razzista su cui si fonda la democrazia americana sta iniziando a scricchiolare. Di Pietro Bianchi

La scommessa politica e sociale per la rinascita

L’emergenza covid19 ha accelerato il declino della Capitale, aggravando la situazione già difficile di molte persone. Per ripartire è necessario proporre soluzioni sulla mobiltà, il diritto alla casa e l’assistenza, all’interno di un’area radicale e unita che possa scongiurare un’uscita a destra dalla crisi

Lavoro e pandemia: per un punto di vista di parte

Siamo appena agli albori di una crisi economica devastante, che esige ora più che mai l’esercizio di un punto di vista di parte, dalla parte del lavoro. Il conflitto c’è ed è agito dall’alto. Un nuovo prevedibile giro di vite sul lavoro è già in atto. È solo col conflitto che si può rispondere, unendo forze e intelligenze

L’onta del Covid

Durante l’emergenza sanitaria si è costruita una narrazione poggiata su un vago spirito d’unità nazionale, il culto del capo, l’esaltazione dell’eroismo e del vigore fisico, che tende a disinnescare il conflitto e a rimettere al centro del palcoscenico politico il discorso delle destre