La Rassegna Stampa del CRS

La nostra selezione di articoli pubblicati tra il 18 e il 24 marzo. INTERNAZIONALE: coronavirus, contagio in Africa e Medio Oriente, stupri caschi blu burundesi, governo in Sud Sudan, Libia, Yemen, Idlib e Rojava, Israele e Palestina, Iran, Russia, elezioni in Abkhazia, Artico, Cina, Singapore, Giappone, Corea del Sud, Corea del Nord-USA, primarie democratiche, Venezuela, Argentina, ONU, FMI, NATO, Europa, Spagna, Francia, UK, Germania, Kosovo, Serbia, Ungheria, gruppo di Visegrad, migranti al confine Grecia-Turchia, crisi del petrolio, Giornata mondiale dell’acqua, reddito di base, Patrick Zaki. NAZIONALE: coronavirus, governo e democrazia, SSN, inquinamento, conflitto lavoratori-imprese, smart working, Alitalia, Terzo settore, immigrati, lotta alle disuguaglianze, reddito di cittadinanza, violenza contro le donne, carceri, spese militari, Roma. CULTURE: il pensiero al tempo del coronavirus, il peso delle disuguaglianze, conflitto e solidarietà, istruzione, democrazia dopo la crisi, capitalismo neoliberale, diritti dell’uomo, antirazzismo, L’Isola delle madri, lavoro culturale, Gianni Mura, Albert Uderzo, Alberto Arbasino, Lucia Bosè

Università futura. Tra democrazia e bit

Giovedì 23 febbraio a Roma la presentazione del volume di Juan Carlos De Martin promossa dal CRS. Insieme all’autore intervengono Batini, Raparelli, Rossi e Tocci. Appuntamento alle ore 16 nella Sala ISMA del Senato

Ingrao vivo. Memoria e prospettiva

Lunedì 14 novembre 2016 l’evento pubblico di presentazione del programma di attività culturali della Fondazione CRS-Archivio Ingrao promosso con il finanziamento della Regione Lazio. Obiettivo è promuovere la valorizzazione del nostro patrimonio documentale attraverso forme tradizionali e grazie alla piattaforma digitale in elaborazione con il supporto tecnico della Fondazione RCM

Il digitale: se lo conosci, lo critichi

Il 23 giugno, alle ore 16, a Roma, il CRS, in collaborazione con la FIOM di Roma e del Lazio, promuove un incontro pubblico per discutere del progetto per una “Scuola di consapevolezza critica della trasformazione digitale”