La Rassegna Stampa del CRS

La nostra selezione di articoli pubblicati tra l’8 e il 14 maggio. INTERNAZIONALE: elezioni europee, crisi e prospettive dell’Europa, cambiamenti climatici, migranti, Corte di Giustizia su divieto rimpatri, Spagna, lotte sindacali nella ristorazione in UK, Germania, Mélenchon, Russia, Afghanistan e Isis, Iran, elezioni in India, geopolitica della Cina, scontro Usa-Cina, progetto Palestina di Trump, Orban-Trump, giovani e crisi economica in USA, Bolsonaro, diritti indigeni in Colombia, Rwanda, Sudan, Nigeria, elezioni in Sudafrica, colonialismo francese in Senegal, Assange, killer robot. NAZIONALE: don Corrado Krajeweski, Mimmo Lucano, diritti di residenza dei migranti, bozza del nuovo decreto sicurezza, reddito di cittadinanza, sblocca cantieri, autonomie differenziate, scuola, riforma parlamentare, cannabis, geo-economia dell’Italia, debito pubblico, Lega, informazione italiana sui gilets gialli, neofascismo, Casal Bruciato e Torre Nova, Roma, Gianni De Michelis. CULTURE: Costituzione antifascista, culture neofasciste, Salone del libro, Biennale di Venezia, Rai sovranista, Come si diventa leghisti, identità e sovranismo, europeismo e antieuropeismo, Barcellona smart city, Mediterraneo, uomini mediocri al comando, il capitalismo di sorveglianza, interesse pubblico in economia, prostituzione, femminismo, Jurgen Kloop, Missione Beyond

Lo specchio deformante

Ida Dominijanni analizza le conseguenze della sospensione della Convenzione europea dei diritti umani decisa da Erdogan. Il ruolo silente dell’Unione Europea mostra una distanza tra la legittimità popolare e il rispetto dei vincoli internazionali cui è chiamato un capo di stato

Muri di impotenza

Né i ferri spinati né le polizie violente riusciranno a ristabilire quei confini che la spinta della necessità e il desiderio di libertà continueranno ad abbattere, e nessun muscolo identitario serrato a protezione dell’io o del “noi” riuscirà a evitare il contagio inevitabile, e salutare, con l’altro e con “loro”. Un contributo di Ida Dominijanni.