La Rassegna Stampa del CRS

La nostra selezione di articoli pubblicati tra il 6 e il 12 novembre. INTERNAZIONALE: golpe in Bolivia, Brasile, presidenziali USA, processo alla ExxonMobil, Vietnam, Iraq, Siria, Turchia, Russia-Africa, Congo-Burundi, Malta e guardia costiera libica, elezioni in Spagna, presidenziali in Romania, Brexit, estrema destra francese, migranti, cambiamenti climatici, rivolte popolari nel mondo, il trentennale delle caduta del Muro. NAZIONALE: caso ex-Ilva, governo Conte 2, autonomia differenziata, elezioni in Emilia Romagna, sinistra, PCI, fascismo e antisemitismo, proteste contro i decreti sicurezza, accordi Italia-Libia, immigrazione, questione meridionale, ergastolo, sfruttamento dei lavoratori a Porto Marghera, il declino di Roma, attentati a Centocelle. CULTURE: Big Data e beni comuni, populismo, destre radicali, antirazzismo, il Pompidou in Cina, Joker, Bella ciao, Elena Ferrante, polveri criminali, Il giusto peso, Alain Touraine, Che cos’è il potere, Remo Bodei

Lo specchio deformante

Ida Dominijanni analizza le conseguenze della sospensione della Convenzione europea dei diritti umani decisa da Erdogan. Il ruolo silente dell’Unione Europea mostra una distanza tra la legittimità popolare e il rispetto dei vincoli internazionali cui è chiamato un capo di stato

Muri di impotenza

Né i ferri spinati né le polizie violente riusciranno a ristabilire quei confini che la spinta della necessità e il desiderio di libertà continueranno ad abbattere, e nessun muscolo identitario serrato a protezione dell’io o del “noi” riuscirà a evitare il contagio inevitabile, e salutare, con l’altro e con “loro”. Un contributo di Ida Dominijanni.